Lotta contro la vendita online di mezzi vietati che provochino sofferenze agli animali all’interno dell’Unione europea

Lotta contro la vendita online di mezzi vietati che provochino sofferenze agli animali all’interno dell’Unione europea

Negli ultimi anni abbiamo visto il moltiplicarsi delle vendite online da parte di aziende di commercio elettronico, dalle quali l’acquirente puó acquistare praticamente di tutto. Nella corsa alla vendita, purtroppo molti grossi marchi come Amazon o Wish hanno iniziato a promuovere la vendita di mezzi che possono provocare sofferenze agli animali, il cui uso o detenzione sono vietati dalla legislazione di molti degli Stati membri. E’ il caso del kit per tagliere le orecchie ai cani, offerto da Amazon alla modica cifra di 31 euro, pratica vietata dalla Convenzione Europea per gli animali da compagnia e perseguita penalmente in molti dei paesi membri. Anche il marchio Wish pubblicizza la vendita per pochi euro di trappole vietate per la cattura di mammiferi e pesci e di reti per la cattura di uccelli selvatici. A livello comunitario si ritiene che la CE dovrebbe provvedere ad un controllo rivolto non solo al traffico illegale di animali, ma che si riferisca anche al maltrattamento degli stessi, ascrivibile alla vendita di prodotti lesivi vietati a livello comunitario o all’interno degli Stati membri.

Si chiede pertanto:

– Cosa intende fare la Commissione per fermare la pubblicizzazione e la vendita online di prodotti lesivi per gli animali, il cui utilizzo é vietato?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

×

Ciao

Entra in contatto con la segreteria dell'Onorevole Luisa Regimenti con Whatsapp o invia una mail a segreteria@luisaregimenti.it

×