Il caso del terrorista latitante Casimirri in Nicaragua

Il caso del terrorista latitante Casimirri in Nicaragua

Alessio Casimirri è un terrorista italiano, ex membro delle Brigate Rosse, che attualmente vive in latitanza a Managua, protetto dal governo nicaraguense. Casimirri è stato condannato in Italia in via definitiva a sei ergastoli per il sequestro di Aldo Moro e per l’assassinio degli agenti della sua scorta, avvenuti a Roma, il 16 marzo 1978.

In data 14 marzo 2019 il Parlamento europeo, grazie all’approvazione di un emendamento presentato dal gruppo politico ID a una risoluzione sul Nicaragua (1) , ha proposto la richiesta di immediata estradizione in Italia del terrorista, nel rispetto del desiderio di giustizia dei familiari delle vittime e in nome del principio di certezza della pena (2) .

Alla luce di quanto sopra riportato si chiede alla Commissione:

1. quali azioni ha intrapreso nel frattempo per favorire l’estradizione in Italia del suddetto latitante;

2. se è al corrente di alcuna azione diplomatica compiuta dall’attuale governo italiano in carica per ottenere l’estradizione del terrorista?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

×

Ciao

Entra in contatto con la segreteria dell'Onorevole Luisa Regimenti con Whatsapp o invia una mail a studioregimenti@gmail.com

×